Bando Concorso
22° Premio ICU – Laura Conti 2021

Possono concorrere al premio tesi di laurea che trattano vari argomenti: il risparmio e la lotta agli sprechi, i Parchi e l’ecoturismo, il consumo sostenibile, la mobilità intelligente, i rifiuti, le energie rinnovabili, l’educazione ambientale, la storia dei movimenti ecologisti e consumeristi, la legislazione ambientale e tanti altri temi legati all’ambiente e ai consumi.

Sono ammesse tesi di tutti i livelli, compresi i Master, discusse nelle Università italiane, negli anni accademici dal 2008-2009 in poi, inviate entro il 30 NOVEMBRE 2021 presso la sede dell’Ecoistituto e della Fondazione ICU.

1° premio 1.000 euro / 2° premio 500 euro / 3° premio 250 euro

Iscrizione

Risultati Concorso
21° Premio ICU-Laura Conti 2020

Primo Premio

Nicola Petrilli
La salute non è d’acciaio. Il caso ILVA.
Università di Pisa

Secondo Premio ex-aequo

Valentino Pisana
Al di là dell’errore: la disciplina delle pratiche commerciali scorrette tra diritto e scienze cognitive.
Università di Trento

Mara Cianfriglia
Università di Trento  L’impegno ecologista di Greta Thunberg: il dibattito politico e scientifico nei media, tra sostenitori e negazionisti.
Università Roma Tre

Terzo Premio

Michela Facciotti
Biodiversità e conflitti: il caso del lupo in Lessinia.
Università di Trento

Premi Speciali

Gabriele Turco
Finanza etica e sostenibile. Dai fondamenti teorici alle prassi internazionali e nazionali.
Università L’Orientale Napoli
Premio speciale Finanza Etica

Giulia De Santis
Cooperazione con la Palestina: la risorsa acqua.
Università Roma Tre
Premio speciale Cooperazione

Francesco Paolo Grossi
Pubblico e privato nei regimi giuridici dell’accesso al bene acqua.
Università di Bari Aldo moro
Premio speciale Diritto Ambientale

Jacopo Nicola Bergamo
Ecologia politica del marxismo: Antropocene e pandemia nella controversia tra Metabolic Rift e World-ecology.
Università di Parma
Premio speciale Ecologia Politica

Luigi Di Matteo
Ca nun mancasse maje ‘o sole.
Università della Campania
Premio speciale Riqualificazione Urbanistica

Michele Zammattio
Una “goccia” contaminata: progetto per un giardino botanico sperimentale.
IUAV Venezia
Premio speciale Parchi

Pietro Pedrazzi
Studio della sostenibilità ambientale del ciclo di vita di un edificio di terra cruda in Mali.
Università di Bologna
Premio speciale Bioedilizia

Ilaria Di Somma
Le guerre dell’acqua. La gestione delle risorse idriche come causa d’instabilità politica ed economica.
Università di Napoli Federico II
Premio speciale Acqua Bene Comune

Alessandra Salogni
Dal seme alla tavola: blockchain, il futuro è adesso.
Università di Milano Bicocca
Premio speciale Consumi Sostenibili

Martina Arcadu
Disastri, genere e attivismo: il ruolo delle donne nella sicurezza ambientale e studio di caso del movimento Mamme No Pfas.
Università di Padova
Premio speciale Salute

Maddalena Losindaco
La Puglia, le identità, il turismo: la ricucitura dei luoghi dalla costa all’entroterra.
Politecnico di Bari
Premio speciale Turismo Sostenibile

Martina Alfieri
L’ecologia politica di Alexander Langer. Storia e prospettive dei Verdi in Italia.
Università di Parma
Premio speciale Movimenti Ambientalisti

Francesca Rita Privitera
Vivere nel Tanatocene: caos ambientale e pulsioni di morte.
Università di Catania
Premio speciale Nonviolenza

Andrea Longo
Sviluppo sostenibile: applicazione di tecniche di biorisanamento. Casi studio.
Università di Roma La Sapienza
Premio speciale Inquinamento Zero

Marta Previti
Junk Art: definizione e analisi di una tendenza.
Università di Padova
Premio speciale Rifiuti Zero

Berardino Cristino
Il trasporto pubblico: tra Smart Mobility, diritti degli utenti ed esigenze giuridico-aziendali.
Università Politecnica delle Marche
Premio speciale Mobilità Sostenibile

Marcella Guidoni
Narrare gli animali. Individualità e memoria nella relazione interspecifica.
Università di Roma La Sapienza
Premio speciale Amici Animali